Walking The Cow Monster Are Easy To Draw (White Birch Records2012)

595

wtc-150x150

A volte la recensione di un disco puo’ rivelarsi un’esperienza estremamente piacevole,è il caso di Monsters Are Easy To Draw, album di debutto dei fiorentini Walking The Cow sulla neonata etichetta pistoiese White Birch Records.

La band prende vita nel 2005 dall’incontro tra Paolo Moretti e Martino Lega(Pentolino’s Orchestra)con Bardus e NicoVolvox(Mirabilia),musicisti di provata esperienza e spiccata sensibilità musicale, con  un curriculum di tutto rispetto aavendo collaborato e suonato dal vivo  sullo stesso palco di artisti e band di chiara fama internazionale:Joe Lally,Nick Castro,Motorpsycho, Pete Bassman(Spacemen3),solo per citarne alcuni.La band arriva alla pubblicazione di Monster Are Easy T o Draw dopo aver realizzato due interessanti EP, la colonna sonora del documentario Lost in Election ed aver rafforzato la line-up con la cantante italo-californiana Michelle Davis.I WTC amalgamando acid-folk,folktronika e noise costruiscono 11 canzoni dagli arrangiamenti bizzarri e ricercati in cui ogni piccolo dettaglio sembra essere studiato con cura certosina ,riuscendo a risultare quasi sempre imprevedibili, melodici e molto originali. Di grande impatto sull’ apparato uditivo è la voce di Michelle Davis  che in Rorsharch Hands,Summer Dress, Ducks and Drakes , Movin’ ‘Things e River.P mostra tutta la sua versatilità.Vertici espressivi dell’ album sono la lisergica title-track e la caliginosa e claustrofobica Sweetheart interpretate da Paolo Moretti.Monster Are Easy To Draw si rivela un disco prezioso,per palati fini e non.Vivamente consigliato!