The Marigold:Let The Sun EP+Tajga(DeAmbula/Acid Cobra2012)

529

let-the-sun-150x150Nati da un progetto di Marco Campitelli nel 1998,I Marigold dopo diversi cambi di line-up trovano la quadratura del cerchio con una formazione a tre,che oltre allo stesso Campitelli (Voce, chitarre, basso a 6 corde, synth)comprende Stefano Micolucci(Basso)e Giovanni Lanci(Batteria).

L’album di debutto DIVISIONAL(Black Desert Records 2004)conquista immediatamente l’attenzione di pubblico e critica grazie ad una personale e originale miscela di NOISE,POST-PUNK,DARK-WAVE e PSICHEDELIA.Con i successivi EROTOMANIA(DeAmbula/Acid Cobra 2007) e soprattutto TAJGA(DeAmbula/Acid Cobra 2009)entrambi prodotti con il contributo del geniale ed eclettico musicista francese Amaury Cambuzat(ULAN BATOR,FAUST,CHAOS PHYSIQUE) la band abruzzese affina ulteriormente le sue qualità compositive trovando un  equilibrio di scrittura ed una qualità di suono difficilmente riscontrabili in altre band italiane.

A distanza di 3 anni l’ottimo TAJGA viene ora ristampato con l’aggiunta del nuovo LET THE SUN EP che si compone di 4 tracce:un inedito e 3 brani live selezionati tra quelli che piu’ di altri hanno contribuito a creare tra la band ed il pubblico un’intensa simbiosi emotiva. L’inedito LET THE SUN prodotto dal fido Amaury Cambuzat è un’eterea ballata elettrica dall’ effetto mesmerizzante impreziosita dalla voce di Alessandra Gismondi(Pitch,Schonwald) che  duetta in  sincronia con Marco Campitelli su un’ atmosfera in perfetto equilibrio tra shoegaze e new wave, un brano di grande effetto che lascia presagire interessanti sviluppi futuri. DEGREES,EXEMPLE DE VIOLENCE e EROTOMANIA i 3  brani live scelti dalla band  fotografano appieno tutto l’inquieto universo sonoro dei  MARIGOLD,band capace come poche di disegnare paesaggi oscuri e riflessivi attraversati da un’ affascinante tensione noir. LET THE SUN EP è per noi una conferma ed un’ottima premessa al prossimo album,a tutti gli altri invece  invidiero’ la piacevole scoperta.