The Jeffrey Lee Pierce Sessions Project-The Journey Is Long-Glitterhouse(2012)

518

The Journey Is Long è il secondo volume delle Jeffrey Lee Sessions Project,non un tributo, come piu’ volte spiegato da Tony Melik(Cypress Grove) amico e collaboratore del geniale leader dei Gun Club prematuramente scomparso, ma un disco completamente nuovo ,costruito recuperando canzoni  incompiute  registrate dallo stesso Pierce su cassetta. Alla stesura  dell’ album hanno contribuito diversi artisti,alcuni dei quali già presenti nel magnifico primo volume We Are Only Riders, che hanno via via interpretato completato o in qualche caso rielaborato il materale a loro disposizione con risultati molto buoni. I brani che meglio riflettono il tormentato spirito punk -blues di Jeffrey Lee Pierce sono a mio parere :The Breaking Hands  nella doppia versione Lanegan/Campbell e Cave/Harry, I’m Going Upstairs interpretata da Hugo Race,Th
jlpe Amber Lights nella versione di Tav Falco,la punkeggiante From Death To Texas interpretata da Steve Wynn e  St Mark’s Place eseguita magistralmente da Mick Harvey. Un album tutto da godere in attesa  dell’ annunciato The Task Has Overwhelmed  terzo ed ultimo volume delle Sessions previsto entro la fine dell’ anno.